MICHELE DE LUCCHI / LORO, CHE SONO L’ORO

Michele De Lucchi, protagonista delle avanguardie di architettura e di design sin dagli anni ’70. Professore ordinario per chiara fama insegna al Politecnico di Milano. Ora nuovo direttore (che succede a Nicola Di Battista e che firmerà il primo numero in edicola dall’8 gennaio), «Domus», la storica rivista fondata da Gio Ponti. Tiene costantemente conferenze e lezioni in università e convegni internazionali difendendo il ruolo umanistico delle professioni tecniche. Disegna, dipinge e scolpisce oggetti e modelli in legno nei suoi laboratori di Milano e Angera. Nel tempo libero progetta edifici, ambienti, oggetti.

Il 15 Dicembre 2017 ADI- le vie del compasso d’oro- ha dato vita all’incontro Legni millenari e sapere artigiano svolto nel segno del tavolo Pangea di Riva 192, disegnato da Michele De Lucchi, selezionato per l’ADI Design Index 2016 e in corsa per il Compasso d’Oro 2018.

De Lucchi presenta cos¡ un libro Loro che sono l’oro ricco di sorprese, che fa muovere la mente in mille direzioni, per poi capire esattamente che sono questi fantomatici Loro:

 

Michele De Lucchi. Loro che sono l’oro. Pp. 32 e 33.

 

“Loro sono loro, non è difficile capire chi sono. Sin dalle prime pagine si intuisce di chi si tratta e sono loro i protagonisti della storiella. Ugualmente il loro nome non appare mai, nemmeno una volta, nemmeno per confermare che effettivamente si parla proprio di loro” (Michele De Lucchi).

Sin dalle prime pagine si intuisce di chi si tratta e sono loro i protagonisti della storiella anche se il loro nome non appare mai, nemmeno una volta, nemmeno per confermare che effettivamente si parla proprio di loro. L’autore cerca in modi semplici, precisi, diversi di raccontarci l’importanza e la presenza di questi Loro che, in fin dei conti, anche se noi a volte ce ne dimentichiamo, sono davvero preziosi quanto l’oro, quanto la vita stessa. La storia che porta avanti De Lucchi vuole riportarci alla luce della mente la loro bellezza e il loro valore.

“Loro sono così indispensabili e così presenti in tutto quello che vediamo e in tutto quello che abbiamo e facciamo che effettivamente non è più necessario nominarli. Ma proprio per questa totale continua presenza tendiamo a non farci più caso e a dimenticare quanto insostituibili sono.”(Michele De Lucchi).

De Lucchi racconta la storia di chi ha messo le radici in questo mondo secoli fa, e da allora in silenzio ci guarda muoverci, facendoci quasi dimenticare della loro presenza. Facendoci quasi scordare quello che invece dovremmo sempre tenere a mente: loro sono davvero il nostro oro.

Un invito profondo a leggerlo, e capire… chi sono questi Loro ?

Michele De Lucchi. Loro che sono l’oro. Pp. 24 e 25.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonti:

www.corraini.com/it/catalogo/scheda_libro/1371/Loro-che-sono-loro
www.corriere.it/cultura/17_dicembre_11/domus-michele-de-lucchi-direttore-decennio-dieci-direttori-d2585db0-de9f-11e7-b187-5e2bcfb79ac2.shtml